Report, caos Sole 24 Ore

c-nur4qwsaezd8a

L’attesa che Report producesse un servizio fuori dagli schemi sulle anomalie di gestione del Sole 24 Ore, ravvisate dall’Autorità Giudiziaria, ma ben prima dai lettori che si sono ampiamente disaffezionati (lo diciamo con rammarico, essendo tra coloro che criticano da tempo la gestione, ma continuano ad acquistare il giornale in edicola), e contribuisse ad avviare un dibattito magari aspro, ma salutare, è stata frustrata. La carrellata di ex direttori, ex consiglieri, ex esperti, ecc., che l’avevano detto, ma purtroppo non sono stati ascoltati, è stata significativa e deludente.

Boccia, Presidente della Confindustria, azionista di controllo e quindi responsabile delle nomine di governo e di direzione, non ha colto l’occasione per parlare di un Sole 24 Ore rinnovato fino al midollo ed è apparso stizzito dalle domande, peraltro molto blande. Alle nostre domande, implicite ed esplicite, Boccia non ha mai risposto, eppure abbiamo dimostrato, così riteniamo, attenzione ai temi del giornale, esperienza quanto meno di lettura, e siamo stati critici , ma propositivi. Da quello che vediamo in questi giorni (ma speriamo di essere smentiti), non pensiamo che sia in atto una svolta.

E’ comprensibile che Boccia non voglia essere il Presidente dell’agonia del Sole 24 Ore. Che noi non auguriamo né ai colleghi del giornale, né, soprattutto, ai lettori. Che hanno bisogno di un giornale moderno, competitivo, utile per le scelte di lavoro. Con una sintesi periodica in inglese, per affermare che l’Italia vuole fare sentire la sua voce nel mondo. Ma il rimedio non è la sordina.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*