Copasir interviene nel caso Lagarde

IMF head Christine Lagarde reacts during a news conference at the G20 meeting at the ministry in Paris October 15, 2011. REUTERS/Charles Platiau (FRANCE - Tags: POLITICS BUSINESS TPX IMAGES OF THE DAY) - RTXXSN8

Il Copasir, Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica, è stato investito dai partiti e – si mormora – dai servizi segreti, perché svolga accertamenti sulla enorme perdita provocata al risparmio italiano dalla frase della Lagarde sullo spread. Gli accertamenti devono essere svolti, in primo luogo, dalla Consob, che ha tutti gli strumenti per farlo. Confidando, naturalmente, che abbia anche la volontà di farlo. Ricordiamo episodi del passato in cui questa volontà non si è dimostrata, con buona pace dei risparmiatori che, fiduciosi, negoziano sul mercato secondario della Borsa. Ricordiamo, incidentalmente, che il vero mercato di Borsa è quello secondario, non quello primario delle offerte pubbliche o degli aumenti di capitale. E che, su questo mercato secondario, i risparmiatori non hanno frequenti segnali di vigilanza efficiente. Come è testimoniato dalle numerose perdite subìte dal risparmio italiano in Borsa. Altri accertamenti dovrebbero essere svolti dalla Banca d’Italia, per rimanere nel campo delle autorità indipendenti (su cui noi più volte abbiamo espresso motivate opinioni critiche), e dal sistema del credito, su sollecitazione della stessa Banca Centrale e della Consob. Ricordiamo ancora, in merito alla Borsa, che il prezzo delle azioni riflette, o dovrebbe riflettere, tutte le informazioni idonee a influenzare il valore del titolo, garantite dall’efficienza dei controlli di routine o mirati, in caso di perdite improvvise e ingiustificate. La Lagarde ora è presidente della BCE ed è stata presidente del Fondo Monetario, ed è un avvocato, abile ed esperta, avendo diretto a lungo in Francia uno studio legale americano, presente da vari decenni in tutto il mondo, prima di appassionarsi alla politica e alla finanza. Quindi, lei per prima deve offrire spiegazioni convincenti. E se qualcuno – come non si può escludere – ha sottratto illecitamente risparmio agli italiani, deve essere perseguito a norma di legge. E i risparmiatori devono essere risarciti.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*