Buffett compie 90 anni e si tinge d’oro


Warren Buffett ha compiuto 90 anni, ed uno degli uomini più potenti della finanza e del pianeta è entrato nel mercato dei metalli preziosi mettendo gli investitori in agitazione. Che sia il suo regalo di compleanno?

Definito “l’Oracolo di Omaha”, ha visto crescere a dismisura la sua credibilità nell’alta finanza, fino a diventare un benchmark. Tant’è che Wall Street gli ha intitolato un indicatore che segnala i cambiamenti principali della borsa.

Oltretutto, in Italia Buffett è stato spesso un importante attore di grandi operazioni, da ultimo Cattolica Assicurazioni, dove detiene il titolo di azionista di maggioranza.

Successi a parte, sta facendo riflettere – e non poco – la mossa che ha portato a termine pochi giorni fa, sconvolgendo gli osservatori delle borse di tutto il mondo e creando dubbi nei mercati: l’ingresso nel mercato dell’oro.

Berkshire Hathaway (holding di Buffett) ad Agosto 2020 ha venduto molte delle sue quote nelle principali banche statunitensi tra cui il 62% della quota in JPMorgan Chase & Co. e il 26% di quella in Wells Fargo, investendo parte dei proventi (600 milioni di dollari) in una delle più grandi compagnie minerarie al mondo, la Barrick Gold Corp. Cosa c’è di strano? Beh tutto.

Buffett è stato uno dei più importanti antagonisti del mercato minerario, ha sempre disdegnato l’oro al punto da affermare in un discorso ad Harvard che “dopo averlo estratto, lo fondiamo, scaviamo un altro buco, lo sotterriamo di nuovo e paghiamo persone per fargli la guardia. Non ha utilità. Per un osservatore marziano sarebbe un bel grattacapo”.

Ecco perché il recente investimento – seppur non immenso – è bastato a far sussultare tutti, soprattutto se si pensa ad una scommessa nell’oro in un periodo di crisi mondiale ed il contestuale allontanamento dai titoli bancari.

Fatto sta che il prezzo dell’oro è incrementato in modo sostanzioso grazie all’investimento della Berkshire Hathaway.

Wall Street, la strada che Buffett definisce “l’unico luogo in cui chi arriva in Rolls-Royce chiede consiglio a chi arriva in metropolitana”, è tutt’ora in subbuglio ed attende la prossima mossa che probabilmente concretizzerà una condotta protettiva e di capitalizzazione ben precisa dell’Oracolo di Omaha. Tempus Temporis.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*