Prossima uscita di Liberties, rivista di cultura liberale


Leon Wieseltier, un intellettuale ebreo americano (quasi settantenne), stava lavorando al lancio della rivista Libertiessostenuto nell’iniziativa da finanziamenti importanti, quando è stato accusato di molestie sessuali (ad orologeria?), e tutto si è fermato.

Fino a quando un nuovo compagno di viaggio, nella persona di Alfred Moses, avvocato benestante ed ex ambasciatore americano in Romania, impegnato nella vita civile, ha creduto nell’iniziativa liberale e ha offerto le risorse necessarie.

Quindi la rivista, salvo contrattempi, uscirà a breve, con la collaborazione di una giovane donna, Celeste Markus, incredula che Wieseltier sia effettivamente incorso nell’incidente di cui è stato accusato. Troppe le coincidenze e inconsistenti le prove!

L’iniziativa editoriale è da tenere d’occhio, perché il piano di approfondimento culturale e politico non si limita agli Stati Uniti, intendendo avvalersi della riserva millenaria di tradizioni etiche e culturali dell’Ebraismo, proiettate nel mondo d’oggi.

Non abbiamo elementi per sostenere che la cifra della rivista abbia costituito oggetto di remore incomprensibili e sia all’origine dell’incidente di percorso di Wieseltier, ma temiamo di sì. Auguriamo all’iniziativa di rispettare i tempi previsti e di decollare negli Stati Uniti e in tutto il mondo libero.  

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*