The Bright Side, le buone notizie fanno notizia

tonino-esposito

Nato a Sorrento sotto il segno dei Gemelli e milanese di adozione, ha frequentato il liceo classico e si è laureato in Economia a Napoli da studente lavoratore. Sposato, padre di due figli, lavora in Banca, ama viaggiare, leggere e giocare a tennis. Ama profondamente l’Italia e il suo motto è “Chi la dura la vince”. A questo identikit dobbiamo aggiungere una nota caratteristica tutt’altro che secondaria: è un inguaribile ottimista.
Stiamo parlando di Tonino Esposito, l’ideatore di “The Bright Side”, una web community che riunisce professionisti delle aree più diverse senza colore politico, ma accomunati da un desiderio: la diffusione delle buone notizie, a cui la stampa non riserva spazio, mentre ne sentiamo tutti un gran bisogno.

Alzi la mano chi non avrebbe voglia di sentire in un TG che nel mondo – e soprattutto in Italia – succede anche qualcosa di positivo. Qualcosa che ci darebbe fiducia nel futuro, ci farebbe guardare avanti con prospettive diverse e ci farebbe pensare che migliorare si può. Perché è proprio qui il nocciolo del problema: a forza di notizie negative, ci sembra di non avere speranze. Invece, come sostiene Tonino citando un proverbio africano, tante formiche possono spostare un elefante.
Lo abbiamo intervistato per far conoscere “The Bright Side” ai nostri lettori.

Che cos’è “The Bright Side” e qual è il suo obiettivo?
“The Bright Side” nasce due anni e mezzo fa come web goodnews community da una scommessa tra compagni di liceo. Da maggio 2017 è diventata una community anche fisica con l’obiettivo di cambiare il paradigma dell’informazione.

Ci sono davvero tante notizie positive? Il contesto attuale è piuttosto complicato.
Le buone notizie non ci sono solo per chi non vuole vederle e valorizzarle! Per non parlare delle best practices, non solo italiane. Ci sono poi anche le top good news, quelle che periodicamente selezioniamo tra le più importanti e che inseriamo sul blog di wordpress.

Perché avete scelto la mongolfiera come simbolo di “The Bright Side”?
La mongolfiera è un mezzo corsaro, ecologico, leggero, colorato, allegro, alternativo, che parla al cuore di tutti. Ragazzi in primis. Il girasole e la mela verde sono altri nostri simboli: trasmettono allegria e – parafrasando il detto sulla mela – una buona notizia al giorno toglie la negatività di torno.

La positività fa bene a tutti, ma il problema è diffonderla. Chi vi segue?
I nostri follower sono oltre 4.000 per il 90% su Twitter (@thebrightside0), poi Facebook (@sidebrights) e blog di grande qualità e spessore. La nostra originalità è di essere una rete fisica di persone sparse sul territorio italiano che fanno da cacciatori e segnalatori di buone notizie. Dietro di noi non c’è nessun algoritmo che gestisce la scelta delle notizie.

Quindi fino ad oggi avete avuto un buon riscontro. Quali traguardi vorreste raggiungere?
A maggio abbiamo lanciato da Edicola Fiore il nostro Manifesto della Positività che abbiamo poi presentato a Milano e che porteremo a Torino, Roma, Napoli e Palermo. Con esso porteremo nelle scuole la Scatola della Positività e il TG delle Buone Notizie. In ogni città verrà redatto da una personalità l’Alfabeto della Positività e delle Buone Pratiche. Oltre a una lettera di adesione della Ministra della Pubblica Istruzione, abbiamo ricevuto i riscontri del Presidente onorario di Legambiente, di tantissime associazioni e di giornalisti. Per noi le buone notizie fanno notizia, buonumore e futuro. Good news, better life!

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Leggi gli altri articoli
matteo-renzi
Politica, Primo Piano / Renzi per sempre
INAUGURATO LO SPORTELLO DI ASCOLTO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DOMESTICA  PRESSO LA FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO MANGIAGALLI (Agenzia: EMMEVI)  (NomeArchivio: VIOLEd5z.JPG)
Cultura e società, Primo Piano / Se la violenza è necessaria