Brevi di cronaca

  • Siti B&T è sbarcata in Aim

    L’Aim è il mercato di prima fascia della Borsa italiana, dedicato alle Pmi. Che nell’ultimo anno si sono accorte... leggi tutto e commenta

  • Shakespeare lives non decolla, aiutiamo il British Council

    E’ un vero peccato che finora questo programma di eventi globali non sia decollato. Concepito per celebrare... leggi tutto e commenta

  • Storie maledette, dalle stelle alle stalle

    Ottima puntata quella su Rudy Guede (delitto di Perugia), apprezzata da tutti. Molto criticata quella su Luca Varani... leggi tutto e commenta

  • FAR TORNARE A VIVERE QUESTA ZONA

    (DIRE) Roma, 15 mar. – “Riapriremo parte dei Fori imperiali, quella che va da piazza Venezia a largo... leggi tutto e commenta

Il mercato non crede alla Popolare di Vicenza

0  Il mercato non crede alla Popolare di Vicenza

La Banca Popolare di Vicenza non sarà quotata, almeno per il momento. Non è una sconfitta della boutique di consulenza finanziaria che ha assistito la banca nel corso del processo di quotazione, né del consulente legale, un primario studio nazionale, né del fondo investitore, che ha evidentemente commesso un errore previsionale. Ma è, una volta tanto, una vittoria del mercato, che non ha accettato di ratificare con il proprio gradimento la storia più recente della banca, oltre alla prospettiva di una partita giocata sui resti della gestione. Il Nuovo Mille aveva previsto fin dall’estate del 2015 che il processo di quotazione sarebbe stato in salita, se non velleit ..

3.05.16 | Economia, Finanza, Giustizia | leggi tutto

Sicurezza dei farmaci in ospedale, dopo il caso Piombino interviene la SIFO

0 Sicurezza dei farmaci in ospedale, dopo il caso Piombino interviene la SIFO

PANI: “SERVONO ARMADI AUTOMATIZZATI IN CORSIA” (DIRE) Roma, 12 aprile – Dopo il drammatico caso di Piombino, dove un'infermiera è stata arrestata con l'accusa di aver ucciso 13 pazienti in due anni, si impone più che mai una riflessione sul tema della sicurezza dei farmaci negli ospedali. Sul caso interviene anche la SIFO, Società dei farmacisti ospedalieri e dei servizi territoriali, che fa il punto su ciò che la farmacia ospedaliera può fare di fronte a situazioni di questo tipo. Sono proprio loro, infatti, i farmacisti che lavorano negli ospedali e nei servizi territoriali, a gestire le confezioni di medicinali che vengono utilizzate nei reparti (e non solo ..

12.04.16 | Sanità | leggi tutto

Le armi spuntate dell’Europa contro il terrorismo

0 Le armi spuntate dell'Europa contro il terrorismo

Per combattere il terrorismo serve una governance globale delle quattro grandi potenze, sostiene Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore, che include nel novero, oltre a Stati Uniti, Russia e Cina, anche l’Europa. Ma l’Europa non è uno stato e soprattutto non è una grande potenza. C’è stato un tempo in cui si diceva che l’Europa fosse un nano politico e un gigante economico. Ora sta diventando anche un nano economico, molto differenziato al suo interno, caratterizzato da un alto livello di rissosità e minato, ormai, dalla psicosi strisciante del terrore, che distrae risorse dalla naturale destinazione economica. Le tre vere potenze sono, a loro volta, ..

12.04.16 | Politica Estera | leggi tutto

Le banche implicate nei Panama Papers

0 Le banche implicate nei Panama Papers

Lo scandalo internazionale dei Panama Papers è destinato a dilatarsi e a coinvolgere nelle indagini anche molte banche dei paesi di origine dei danarosi clienti del disinvolto studio legale. Che sostiene di produrre coltelli della cui utilizzazione non vuole essere responsabile. I numeri finora filtrati di società di comodo e di disponibilità finanziarie denunciano la corresponsabilità delle banche che, nel mondo, intrattengono rapporti con le società rappresentate dallo studio fiduciario. Il servizio richiesto è la vestizione di disponibilità formalmente affidate alle società, ma, in effetti, conservate in luoghi sicuri, tali non potendosi ritenere, almeno per cl ..

12.04.16 | Economia | leggi tutto

CONFCOOPERATIVE: RETE SANITARIA ‘DAL BASSO’

0 CONFCOOPERATIVE: RETE SANITARIA 'DAL BASSO'

(DIRE) - "Il welfare e' qualcosa di essenziale in un Paese in cui gli anziani e gli ultra-sessantacinquenni sono un quinto della popolazione e diventeranno un terzo. Il bisogno non e' piu' ospedaliero ma extra ospedaliero, c'e' bisogno di assistenza domiciliare, residenziale". Ecco perche' Confcooperative vuole costruire un sistema di assistenza extraospedaliera. Una rete di assistenza, dice il presidente di Federazione Sanita' di Confcooperative Giuseppe Milanese, che parta "dal basso" e "insieme a farmacisti, alla medicina generale e alle cooperative sociosanitarie" possa creare "un sistema in grado di dare risposte ai bisogni dei cittadini". L'idea, presentata alla Ca ..

2.04.16 | Sanità | leggi tutto

 

Pagina 1 di 12612345...102030...Ultima »
banner class action

Archivio

Tag cloud

Rassegna stampa